OEE: Overall Equipment Effectiveness

OEE, l’indice che valuta l’efficienza totale degli impianti

L’ OEE è una grandezza che consente di misurare l’efficienza totale degli impianti industriali. Racchiude in sé tre concetti fondamentali della produzione manifatturiera: la disponibilità, l’efficienza e il tasso di qualità di un impianto. L’OEE si esprime in punti percentuali: un punteggio pari a 100 significa che l’impianto produce esclusivamente componenti buoni (100% di qualità), nel minor tempo possibile (100% di prestazione) e senza tempi di arresto (100% di disponibilità.

OEE

L’importanza dell’OEE

Misurare e monitorare l’OEE è una buona pratica di produzione. Grazie a questo indice, infatti, si possono ottenere informazioni fondamentali volte all’ottimizzazione del processo produttivo. Si tratta della migliore misura utilizzata per identificare le perdite, implementare e migliorare la produttività degli impianti.

OEE = A*E*Q ecco la formula

Per ottenere il valore OEE dei propri impianti occorre considerare tre concetti caratteristici: la disponibilità (A), l’efficienza (E) e la qualità (Q).

OEE = A*E*Q

La disponibilità (in inglese Availabilty) considera gli arresti pianificati (setup delle manutenzioni programmate) e non pianificati (guasti). Questi periodi di arresto sono detti DOWNTIME. La disponibilità è definita come il rapporto tra il tempo in cui l’impianto sta effettivamente lavorando (UPTIME) e il tempo potenziale durante il quale il macchinario potrebbe lavorare (UPTIME – DOWNTIME).

A= UPTIME/(UPTIME+DOWNTIME)

Un punteggio pari a 100 indica che il processo industriale è sempre attivo e in funzione durante il periodo pianificato.

L’efficienza (in inglese Efficiency) considera i cicli lenti e le fermate brevi. Data la complessità nel tracciare tutte le micro-fermate dei macchinari, l’efficienza è calcolata deduttivamente e rappresenta il rapporto tra la cadenza reale dell’impianto e quella teorica.

E= Numero pezzi effettivamente prodotti/Numero pezzi teoricamente da produrre

Un punteggio pari a 100 corrisponde alla migliore esecuzione del processo di produzione in termini di tempo.

Il tasso di qualità (in inglese Quality) considera i componenti prodotti da un impianto e la loro percentuale di scarto o re-work. Il valore del tasso di qualità si ottiene dal rapporto tra i pezzi realizzati e conformi alle specifiche di prodotto, e il numero totale di pezzi effettivamente prodotti in uno specifico intervallo di tempo.

Q(t)=Numero pezzi realizzati conformi/Numero pezzi realizzati effettivamente

Un punteggio pari a 100 indica la totale assenza di difetti, cioè una produzione totale ottimale senza alcun pezzo di scarto.

YouCubes indaga i dati dell’OEE

Grazie a YouCubes è possibile monitorare e analizzare i 3 principali indici dell’OEE. L’obiettivo finale è individuare ed eliminare le criticità e le cause più comuni della perdita di produttività imputabili ai macchinari. Il nostro software è in grado di trasformare i dati raccolti in informazioni utili per raggiungere il suddetto obiettivo e prendere le migliori decisioni di business e di sviluppo dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *